News > Firmato a Parma importante accordo contro la violenza e le molestie nei luoghi di lavoro

Firmato a Parma importante accordo contro la violenza e le molestie nei luoghi di lavoro

Parma, 26/07/2018

Confcooperative, Legacoop e AGCI di Parma, rappresentate rispettivamente da Barbara Carpena, Loretta Losi, Milena Avanzini e le OO.SS. CGIL-CISL-UIL Territoriali, rappresentate rispettivamente da Enrica Gabbi, Angela Calo’, Mariolina Tarasconi, in attuazione dell’accordo sulle molestie e le violenze nei luoghi di lavoro sottoscritto il 16.04.2018 tra Alleanza Cooperative Italiane Emilia Romagna e CGIL-CISL-UIL Emilia Romagna, assumono l’impegno, in ragione dei rispettivi ruoli, di promuoverne l’applicazione in ambito provinciale.

Si conviene dunque:

  • di dare ampia diffusione dell’accordo regionale nel territorio provinciale ed in particolare nei luoghi di lavoro, da parte dei sindacati attraverso l’attività delle delegate e dei delegati delle diverse cooperative e da parte di Confcooperative, Legacoop e AGCI attraverso gli strumenti che riterranno più idonei per comunicare con i propri associati;
  • di promuovere l’adozione della dichiarazione allegata all’Accordo regionale nelle cooperative del territorio, anche al fine di diffondere il principio dell’inaccettabilità di comportamenti violenti o molesti;
  • di avviare iniziative volte alla prevenzione, attraverso buone prassi circa i fenomeni in questione, per diffondere la conoscenza tra i lavoratori  degli strumenti legali e contrattuali a loro tutela; a tal fine si prevede di programmare un’informazione capillare nei luoghi di lavoro dei contenuti dell’accordo regionale sopra citato e di attivare dei tavoli congiunti per monitorare la situazione rispetto alla realizzazione ed agli esiti delle azioni sopra elencate, per valutare e per condividere azioni future.
  • di promuovere presso i datori di lavoro l’inserimento lavorativo di chi segue un percorso di uscita dalla violenza di genere, a sostegno dell’autonomia economica, anche alla luce degli sgravi contributivi previsti dalla legge 205/17 (legge bilancio 2018).

Le parti sottoscrittrici il presente Accordo potranno, con l’obiettivo di rafforzare e qualificare la presente intesa e nel rispetto dei principi della stessa, nell’ambito della contrattazione di secondo livello, definire codici di condotta, linee guida e buone prassi per prevenire e contrastare le molestie e/o violenze nei luoghi di lavoro.

Le Parti individuano altresì nella Consigliera Territoriale di Parità un possibile ulteriore soggetto adeguato per la consulenza a favore di coloro che siano stati vittime di molestie e violenza nei luoghi di lavoro.