News > INACCETTABILE CONQUIBUS

INACCETTABILE CONQUIBUS

COMUNICATO STAMPA

 

La CISL di Parma-Piacenza ha appreso con profonda preoccupazione e acuta amarezza la notizia dell'ulteriore ed ennesimo episodio di corruzione e illegalità che si sarebbe verificato per anni all'interno dell'Azienda Ospedaliera di Parma. L’indignazione è tanto più forte nel constatare che in tali atti delittuosi sembrano risultare coinvolte tante figure di vertice della sanità e del mondo accademico locale accusati di sovvertire l’interesse pubblico del quale dovrebbero essere cultori con il mero interesse privato.

Con massima fiducia, attendiamo che l'indagine in corso produca le proprie conclusion, ma crediamo al contempo che sia indispensabile che quanto successo sia considerate un allarme ineludibile per tutte le istituzioni e i soggetti sociali per rivendicare l'urgenza della costruzione di percorsi di controllo e garanzia sempre più efficaci per contrastare inamissibili comportamenti che non posso e non devono essere possibili.

Siamo fermi nella convinzione che soltanto attraverso un sistema solido  di responsabilità participata si possano realizzare le condizioni di messa in sicurezza rispetto a episodi che rischiano di mettere in ginocchio la dignità del Servizio Sanitario e offendono quanti nelle stesse istituzioni lavorano con impegno e dedizione quotidiani.

Ribadiamo quindi il nostro massimo sostegno e il nostro più forte ringraziamento a tutti i professionisti e le professioniste che ogni giorno tramite il proprio grande valore professionale contribuiscono a presidiare e valorizzare il bene comune della Sanità Pubblica.

 

CISL Funzione Pubblica - Elisabetta Oppici

Unione Sindacale CISL Parma Piacenza - Federico Ghillani