News > Convegno Antimafia e per la cultura della Legalità a Parma

Convegno Antimafia e per la cultura della Legalità a Parma

Parma&Congressi, 07/06/2018

Un seminario per capire come è possibile contrastare l'infiltrazione mafiosa in Emila. Tra cocaina e riciclaggio, l'ndrangheta è certamente presente, anche se su di essa sta intervendo lo Stato, come dimostano i processi Aemilia e Stige. Il Prefetto di Parma e il Segretario Siulp hanno evidenziato l'impegno delle istituzioni come degli uomini e delle donne in prima linea. Vincenza Rando, Vicepresidente Associazione “Libera” ha sottolineato il ruolo della società civile responsabile nella lotta alle mafie e alla corruzione e l'etica della responsabilità nell'affermazione della cultura della legalità. Un ruolo particolare è rivestito dal sindacato perchè, ha fatto notare, le mafie non gradiscono la presenza del sindacato nelle cosidette "loro" aziende. L'assessore regionale Massimo Mezzetti e Alessandro Tassi Carboni, Presidente del consiglio comunale di Parma, hanno fatto presente la loro visione di amministratori, mentre Giuseppe Iotti ha rappresentanto le istanze delle imprese artigiane. Importante il ruolo del sindacato, come è stato sottolineato dall'intervento di apertura di Federico Ghillani e in quello di chiusura di Ciro Donnarumma: entrambi hanno richiamato il valore di un impegno quotidiano a favore delle legalità e del contrato delle iniziative criminali